Cessione del Quinto – Cosa deve contenere il Contratto?!

  • Cessione del Quinto – Cosa deve contenere il Contratto?!

    Sono molte le Persone che ci scrivono o che si mettono in contatto con Prestitia alla domanda di inviare per fax o per mail copia del contratto di Cessione del Quinto che hanno in essere per la maggior parte rispondono non so dove sia, oppure non me lo hanno consegnato, io non ce l’ho!!

    È incredibile la trascuratezza e la sufficienza con la quale si trattano i propri interessi. Il contratto è documento ufficiale che ci riguarda direttamente, va conservato con la massima cura, vale soldi, i vostri soldi.

    Ma questa risposta sottintende anche un’altra questione di fondo per certi versi drammatica, molte persone, forse troppe, sottoscrivono contratti in fiducia, non li controllano. Quando si accorgono che le cose non corrispondono è troppo tardi!

    Ricordate che è una grave omissione personale il non fare il controllo del contratto di Finanziamento che vi lega con una finanziaria per anni, ne va del vostro interesse economico personale, e vi farà evitare azioni fraudolente.

    Il contratto della Cessione del Quinto prevede dunque:

    1. Dati societari dell’Istituto che finanzia l’operazione o dell’Intermediario mandatario;
    2. Tipo di Contratto del Prestito rimborsabile a mezzo di cessione di quote del quinto dello Stipendio o della Pensione pro-solvendo;
    3. Importo totale del Credito, derivato da rata x durata;
    4. Condizioni di prelievo, al netto di eventuali debiti da estinguere, e previsione della data di erogazione dopo il benestare del Datore lavoro come Amministrazione Terza Ceduta (ATC);
    5. Durata contrattuale espressa in numero di mesi;
    6. Rata che comprende gli interessi decrescenti come da piano di ammortamento e le spese sostenute;
    7. Importo totale che va erogato al richiedente;
    8. Il TAN, Tasso Annuo Nominale;
    9. Il TAEG, Tasso Annuo Effettivo Globale da usare per il confronto tra più offerte, comprende le spese per interessi, commissioni bancarie e dell’intermediario, delle assicurazioni Vita ed Inabilità e di Perdita lavoro sul totale dell’importo totale finanziato, di registrazione del contratto;
    10. Costo delle assicurazioni Rischio Vita e Rischio Perdita lavoro;
    11. Costi per ritardato pagamento: oneri per recupero stragiudiziale, per intervento del legale, per interessi di mora. Per decadenza dei benefici del termini addebito dell’1% come penale sull’importo totale a residuo da versare in unica rata;
    12. Eventuali Condizioni per la modifica unilaterale di costi relativi al contratto escluso il Tasso di interesse;
    13. Rimborso anticipato: l’indennizzo sarà massimo 1%  se il contratto in essere è superiore ad un anno e dello 0,50% se uguale o inferiore ad un anno. Vedere anche le eventuali esclusioni;
    14. Diritto di Recesso: è possibile se fatto entro 14 giorni consecutivi dalla firma del contratto;
    15. Obbligo di fornire una copia gratuita del contratto firmata da ambo le parti in originale;
    16. Diritto alla informazione immediata e formale in caso di rifiuto;
    17. Dati formali riguardanti il Finanziatore, con Iscrizione a Elenco generale e codice ABI, e della Autorità addetta al Controllo: Banca d’Italia e indirizzi relativi;
    18. Norme riguardanti il Contratto per esercitare il diritto di Recesso e per la normativa di legge e del Foro competente e della Lingua da usare: Italiano;
    19. Recapiti per contestazioni relative a comportamenti inadeguati o a eventuali omissioni;
    20. Diritto del Cliente a ricorrere con esposti direttamente all’Arbitro Bancario Finanziario e a Banca d’Italia

    By Prestitia informa!

    Prestitia continua a fare la propria parte offrendo consulenza gratuita e proponendo le migliori soluzioni a coloro che richiedono consulenza e preventivo!!

0 comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top