Cessione del Quinto e Pubblicità ingannevole!! ATTENZIONE!!

  • Cessione del Quinto e Pubblicità ingannevole!! ATTENZIONE!!

    Continua purtroppo la Pubblicità ingannevole per Prestiti e Cessione del Quinto e Mutui a mezzo volantini con proposte a dir poco indecenti, con tassi di interessi, costi e dichiarazioni che tendono a creare l’illusione di ottenere facilmente il finanziamento di cui hanno tanto bisogno.

    La realtà poi è completamente diversa anche se l’Autorità Garante della Concorrenza interviene pubblicamente ad avvisare i consumatori, non è ancora sufficiente a fermare questo comportamento fraudolento e così continua questo vergognoso scempio contro persone che sono in stato di bisogno.

    Ultimamente sono apparsi volantini inneggianti a TAEG (irreali) per la Cessione del Quinto con esempi di erogato irrealizzabile. In altri casi si propongono prodotti con caratteristiche molto interessanti, ma che poi, in carattere illeggibile tanto è scritto in piccolo, indicano come esempio che si tratta di un dipendente statale di 40 anni con 20 anni di servizio. (Per leggere serve la lente di ingrandimento!)

    Altri esempi ancora con indicato un TAEG di massima anch’esso irrealizzabile e privo della elencazione dei costi della Cessione.

    Sappiamo che l’Antitrust è intervenuta con multe importanti tra le altri come è avvenuto per un grande Istituto bancario e per la rete commerciale di riferimento su denuncia della CCIAA di Catania, ma in realtà sono quotidiani i fatti di pubblicità ingannevole che avvengono su tutto il territorio nazionale e che purtroppo non vengono sanzionati.

    Da qualche mese sono presenti anche su siti online di gruppi importanti che addirittura propongono prodotti di favore e vantaggiosissimi che non sono più sul mercato oppure che sono realizzabili solo a condizioni particolarissime, ma non dichiarate.

    Ora delle due l’una: o a qualcuno torna utile stare in questa situazione perché così fan tutti ed i controllori hanno le fette di patata sugli occhi, o il sistema di controllo non funziona e bisogna modificarlo.

    Prestitia chiede agli Organismi di controllo competenti di intervenire con controlli efficaci sia in ambito internet che pubblicitario per favorire la corretta concorrenza di mercato.

    Alle Associazioni dei Consumatori Prestitia chiede di essere vigili e di segnalare con continuità su tutto il territorio italiano fatti pubblicitari fraudolenti con grave danno al consumatore.

    Ai consumatori Prestitia consiglia di diffidare delle facili promesse e di non illudersi e nel contempo di porre la massima attenzione prima di prendere delle decisioni definitive per le quali poi dovrà pentirsi amaramente.

    Chiedi una consulenza o un preventivo, è un Servizio gratuito di Prestitia!!!!

0 comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top